Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

Caratteristica dei nostri tempi, è questa sempre maggiore difficoltà in cui inciampano i potenti nel diffondere le loro artificiose verità.
La nuova moda, lanciata dal brand Elite, difatti, si distingue, negli ultimi anni, nel far seguire termini di un certo spessore, come medicina o scienza, dal  termine “ufficiale”.

“Vaccino obbligatorio, è la scienza ufficiale che lo conferma” “Surriscaldamento globale, salviamo il pianeta, sono studi ufficiali a dimostrarci il futuro catastrofico che ci aspetta” “Il farmaco x riduce il rischio di infarto, è la medicina ufficiale ad assicurarci l’efficacia”

Evidentemente l’ invasivo lavoro dei media, non produce più gli stessi effetti,la gente inizia ad essere sempre più scettica, per cui,  bisogna sostenere il tutto, con l’elaborazione di tesi “ufficiali”.
Tale concetto veniva definito dai Latini : IPSE DIXIT,  e consiste nel voler rafforzare la propria tesi in quanto sostenuta anche da soggetti riconosciuti come autorità in quella specifica materia.
L’unica differenza che ci distingue dai lontani romani, converge nella semplice constatazione che, gli esperti della materia interpellati per sostenere l’ufficialità, diventano pluridecorati proprio grazie a chi gli chiede di sostenere la propria causa;
Diventa un complicato “ipse dixit” , dove coloro che chiedono sostegno, etichettano come “ufficiali” chi è predisposto a voler diffondere, a tutti i costi e con tutti i mezzi, false ed inefficaci verità, che hanno come fine, massicce operazioni commerciali o attuazioni di piani ambigui.
Ci ritroviamo quindi ad assistere alla nascita di innumerevoli organizzazioni, associazioni e fondazioni che godono del beneficio dell’ufficialità, non per meritocrazia, ma per  saper correlare artificiose basi scientifiche a cause ed iniziative che i loro superiori definiscono “necessarie”.
Quando qualcuno, pur essendo anch’esso esperto in materia, osa mettere in dubbio o contestare teorie partorite da tali “ufficiali”, si sfodera l’arma dell’ isolamento e si viene definiti “eretici”  mal intenzionati.
Naturalmente il tutto ben impacchettato dai media, che ha lo scopo, da un lato, di millantare riconoscimenti e competenza ad associazioni che spesso si ritrovano complicatissimi nomi composti da lettere e punti, e dall’altro  censurando o denigrando chi cerca di contestare infondate teorie.

Facebook Comments

Scrivi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi