Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail
a cura di: Alex Delarge - moderatrice: Ivana Migani

Il pensiero dominante opera in modo incontrastato nelle nostre menti, dando vita a percezioni e logiche che, sebbene siano macabre e insensate, appaiono alla maggior parte degli abitanti occidentali, moderne e progressiste.

Una delle più efficaci tendenze culturali moderne è riscontrabile in quello stranissimo meccanismo mediante il quale, quando la sostanza di una tesi non è contestabile, ci si adopera a screditare l’ideatore e/o il sostenitore.

In pratica se condividiamo un concetto ben argomentato e frutto di un’accurata ricerca, il concetto stesso può essere semplicemente oscurato poiché non godiamo del beneficio di un passato decoroso, o ancor peggio non sostieniamo gli scopi delle grandi manovre moderne.

Tale tendenza investe svariati settori, dalla medicina alla nutrizione, dalla religione all’esportazione delle attualissime democrazie missilistiche.

Eh già! era proprio necessario creare qualcosa che riuscisse a  demolire tutto ciò che contrastasse dogmi e propensioni generati dal dominio del moderno consumismo.
Dunque se dovessimo sostenere la teoria della “terra piatta” e magari conduciamo un eccellente studio sulla strumentalizzazione dei vaccini, per il mainstream risulteremmo semprecome complottista!
Nel caso in cui dovessimo credere nell’evidente fenomeno moderno delle scie chimiche e nello stesso tempo ci documentiamo sulle barbarie a atrocità subite dai Palestinesi, saremmo dei cospirazionisti!
Se mostriamo un certo interesse per ufo e paranormale,  e magari sostieniamo ricerche valide sulla nocività dei farmaci, saremmo dei visionari!

Un tempo tale sporco lavoro era affidato all’inquisizione e alla censura, oggi riscoprendo l’efficacia delle informazioni represse con la violenza, si è generato questo nuovo fenomeno che pur non avvalendosi di metodi brutali, gode di ottimi risultati.
Quindi sebbene sia mutato il mezzo, la meta resta la medesima: incamerare notizie e apprendere nozioni è monopolio dei potenti, chiunque manifesti dubbi o incertezze, anche se sostenuti dall’ausilio di stimati studi e ricerche,  è senza dubbio  un paranoico e va emarginato.

In virtù di tale credo si adopera una fittissima propaganda mediatica che, a seconda dei casi, tende a elevare o a diffamare studi, soggetti e percezioni.

Comune denominatore di questi  scellerati eventi generati da meccanismi umani, è senza dubbio la genesi del solito dualismo, che in questo caso prevede da un lato i buoni, tutti coloro che annientano qualsiasi senso critico, accettano e confidano nella cronaca del regime fiduciosi delle notizie riportate da quotidiani e dai telegiornali; dall’altro lato i cattivi, i cosiddetti complottisti e visionari.

Oggi per fare carriera occorre essere disposti a divulgare i “giusti” messaggi suggeriti e promossi da una tetra elite finanziaria; ed è proprio in virtù di tale logica che mediocri giornalisti ,magicamente diventano noti e titolati e criticabili attori giungono a impugnare statuette e premi.

Viviamo in quella parte del globo dove, chi sostiene questo “viziato e folle” europeismo, chi appoggia progetti proficui e salutari solo alle multinazionali, chi riesce a intravedere democrazia nei missili e nelle invasioni nutrendo odio verso  nemici inventati dai media, è nel giusto.
Coloro i quali rivedono nella Palestina la più grande menzogna della civiltà occidentale e nei “moderni” sieri solo un business per pochi eletti, sono da ridicolizzare.

[]
1 Step 1
Riproduzione

Gli articoli apparsi originariamente su questo sito possono essere riprodotti liberamente, sia in formato elettronico che su carta, a condizione che non si cambi nulla, che si specifichi la fonte – il sito web Spaccanapoliblog http://www.spaccanapoliblog.it – e che si pubblichi anche questa precisazione. Per gli articoli ripresi da altre fonti, si consultino i rispettivi siti o autori.

Previous
Next

Facebook Comments

Scrivi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi