Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail
a cura di Alex DeLarge - moderatrice: Ivana Migani

In questo preciso momento storico è inappropriato persino etichettare con il nome di “politica” il lavoro dei nostri governanti; risulterebbe addirittura offensivo nei confronti dei grandi nomi che hanno preceduto tali soggetti “tecnicamente” al potere.

E’ notizia odierna del dibattito in senato sullo “Ius Soli” che a prescindere dalla criticità dei temi trattati,  risulta una manifestazione  chiara ed evidente che queste marionette a gettone, quando sono commissionati dai potenti, si muovono in modo rapido e determinato.
Se adottassero tale reattività per i reali problemi della penisola forse risulterebbero la classe dirigente migliore mai esistita!

Tale espressione giuridica, come spesso accade oggi, strumentalizza bambini e  tragedie cercando di promuovere un progetto che non possiede nulla di risolutivo per tali drammatici eventi.
Lo Ius Soli in poche parole estende il diritto di cittadinanza a tutti coloro che nascono sul nostro territorio, eclissando una consuetudine etica  già esistente nella nostra legislatura che prevede i medesimi diritti per i bambini  non italiani.

Non è altro che un ulteriore passo avanti di questo scellerato mondialismo promosso da una microscopica cerchia di fanatici che perseverano con questa distruzione di usi, costumi e identità nazionali.
Tale follia, naturalmente, è applicata in modo assoluto negli Stati Uniti d’America e mi astengo nel commentare l’evoluzione di tale espressione.

Mi dissocio anche dalla scelta del movimento 5 stelle che ha pubblicato un comunicato dove spiega le ragioni della propria astensione a tale proposta; testuali parole recitano: “Concedere la cittadinanza italiana significa concedere la cittadinanza europea, quindi un tema così delicato deve essere preceduto da una discussione ed una concertazione con gli stati dell’Unione Europea, per avere regole uniformi. Per questi motivi il MoVimento 5 Stelle, coerentemente con quanto già fatto alla Camera, sul tema dello Ius Soli esprimerà voto di astensione” direi che coerenza e responsabilità dovrebbero essere espresse votando in modo contrario.
[]
1 Step 1
Riproduzione

Gli articoli apparsi originariamente su questo sito possono essere riprodotti liberamente, sia in formato elettronico che su carta, a condizione che non si cambi nulla, che si specifichi la fonte – il sito web Spaccanapoliblog http://www.spaccanapoliblog.it – e che si pubblichi anche questa precisazione. Per gli articoli ripresi da altre fonti, si consultino i rispettivi siti o autori.

Previous
Next

Facebook Comments

Scrivi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi