Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

Gomorra influisce negativamente sulla visione di Napoli nel mondo ?

View Results

Loading ... Loading ...

Dopo l’ennesimo episodio della serie, ecco che mi si presenta la scena che ho sempre immaginato accadesse:

Ore 08:30 ancora assonnato, dirigendomi verso l’albergo dove lavoro, mi fermo a fare colazione al solito bar; premetto che, come tanti, non amo dialogare appena sveglio; mentre addento una brioche ripiena di crema e con le mani sporche di zucchero cerco di aprire il giornale, il barista conoscendo la mia provenienza, mi chiede: ma è vero che da “Voi” fanno gli inseguimenti contro mano ?

Alzo gli occhi, sorrido, lo guardo, e in un baleno mi verrebbe voglia di torturarlo stile Alex delarge in arancia meccanica,  ritorno in me e penso che se lo facessi poi qualcun altro mi chiederebbe se quella fosse la pena inflitta a chi fa certe domande, quindi cerco di essere simpatico, e ritrovando la mia fantasiosa napoletanità,  rispondo :

“si ma i più pericolosi girano con le navicelle di star trek e se fanno un incidente corrono da dottor house”.

USS_Enterprise_NCC-1701 2466899501

A parte questa vena ironica, in me si fa sempre più spazio la sensazione di disgusto che provo verso queste persone che raccontano al mondo intero uno stile di vita che appartiene forse al 2 % della popolazione campana;  persone che in modo così sottile e malvagio, facendo riferimento di tanto in tanto a qualche evento di cronaca realmente accaduto, cercano a tutti i costi di rendere la propria misera immaginazione realistica e veritiera; persone che continuano a lucrare, deridendo e sfruttando, la terra che gli ha dato i natali;

Gomorra :

  • Madri che mentre il figlio sta per essere ucciso, cantano con vibratori in oro con rotazione a 360° (ho letto poco fa che è una novità e che il prezzo si aggira intorno ai 100€) presi da una vetrinetta, stile Luigi XVI, piazzata in bagno.
  • Commesse che per arrotondare fanno da tramite per grandi traffici.
  • Un Protagonista che, senza offesa, con quel taglio di capelli può andare solo a cantare ad un matrimonio a Casandrino (con tutto il rispetto per Casandrino).
  • Retate modello marines con avanzamento cronometrato.
  • Un vecchio che passa la sua latitanza in un bunker “con la finestra”.
  • Uno che dopo aver ucciso la moglie, continua a fare patti e guerre in continuazione, arrivando al punto di non ricordare più chi è con lui e chi contro.
  • Costruzioni di armi super tecnologiche per bypassare la sicurezza di un volo nazionale, quando basterebbe farsi portare l’arma da qualcun altro.
  • Abiti e acconciature stile far west  di ritorno da viaggi in Honduras (proprio per non destare sospetti).

Dietro questo fantascientifico scenario c’è chi, con la maschera della legalità, sta gonfiando le proprie tasche.
Un paladino della giustizia che in passato ha scritto ciò che si conosceva, e oggi racconta favole, tralasciando chi realmente muove i fili, e da Ebreo di certo ne saprà più di Noi. Sotto il grido “aiuto”non fa altro che rendere agli occhi del mondo intero, uno scenario ancor più degradato di quello che è realmente.
Un cittadino modello, che millantando coraggio ed eroismo, crea dei miti e degli eroi, fregandosene del messaggio che arriva,  senza minimamente trasmettere al pubblico una domanda “Perchè”…

ed è la stessa domanda che potremmo rivolgere all’infinito:

  • Perchè hanno costruito quei palazzoni e hanno raggruppato gente socialmente ed economicamente devastata ? di certo non è stata  volontà popolare !
  • Perchè se il perimetro è così limitato, lo Stato non interviene ? sanno tutti che ci vorrebbero dalle 4/6 ore per fermare tutto.

A te che lo Stato ha dato la scorta per poter star tranquillo,  chiediamo di regalarci solo un ombrello per ripararci dalla merda che stai sparando !
Sono certo che a breve ti vedremo in politica o con qualche statuetta in mano.. a buon intenditor poche parole..

ar10

[]
1 Step 1
Riproduzione

Gli articoli apparsi originariamente su questo sito possono essere riprodotti liberamente, sia in formato elettronico che su carta, a condizione che non si cambi nulla, che si specifichi la fonte – il sito web Spaccanapoliblog http://www.spaccanapoliblog.it – e che si pubblichi anche questa precisazione. Per gli articoli ripresi da altre fonti, si consultino i rispettivi siti o autori.

Previous
Next
Facebook Comments

1 risposta

Scrivi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi